Quasi maledizione

Pubblicato il da Armonia dei contrari

Solo corolle di brina nel tempio dello spazio

che rode e silenzia il cielo delle parole

tensione di nascita e mai fine

vertigini di senso in agonia

trame irrisolte negate su pelli

mai accolte frantumate

e questo dolore di suoni alle caviglie

Ti sperimento ogni giorno ogni momento

ma non vorrei decifrare di te un solo istante

eppure quella soglia di varco al respiro

come impasto di fango e terra

caparbiamente mi plasma la vita

 

M.Allo

 

Con tag Anima mundi

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post

NowhereMan 01/23/2011 11:59



Bentrovata anche in questa nuova "casa" e complimenti per i tuoi versi sempre molto "sentiti"



Armonia dei contrari 01/23/2011 16:01



NowhereMan, grazie infinite a te! Ti auguro un magnifico pomeriggio, ciao.